Crea sito

Presentazione di QMapShack

La prima cosa che notiamo, dopo aver mandato in esecuzione il programma è che, da questa versione, in parte è stato tradotto in italiano. Al suo avvio, il programma non mostra alcun dato, ma diversi riquadri vuoti. Nella parte centrale viene presentato il programma. In sintesi:

  • non esiste, per ora, un punto centrale da cui scaricare mappe, dati di elevazione e dati per creare tracce in modo automatico, ma questo non è un grosso problema perché questi dati possono essere scaricati dai numerosi siti che li mettono a disposizione come vedremo in seguito;
  • possiamo spostare i vari riquadri cliccando, a sinistra sul nome del riquadro (barra del titolo) con il pulsante sinistro del mouse e trascinando in una nuova posizione. Possiamo anche chiudere un riquadro che non utilizziamo, cliccando sulla x presente sulla barra del titolo

Trascinamento riquadro

Figura 4. Trascinamento riquadro

  • essendo un progetto molto attivo, ha una vasta documentazione. Purtroppo per noi, non in italiano;
  • come suggerito dagli sviluppatori del programma è consigliabile creare delle cartelle dove memorizzare i diversi dati che verranno creati man mano che si utilizza il programma. Al momento non è indicata nessuna cartella, come si può vedere a sinistra, sotto la scritta Current home. Per fare in modo che queste cartelle vengano create in modo automatico, l’unica cosa che dobbiamo fare è indicare al programma in quale cartella deve posizionare le cartelle. Per fare questo clicchiamo sul link path

Creare le cartelle in modo automatico

Figura 5. Creare le cartelle in modo automatico

Si apre la finestra che permette di navigare nella memoria del nostro computer. Selezioniamo la cartella QMapShack creata durante l’installazione che, nella memoria del mio computer, si trova nel percorso /home/user. Dopo di che clicchiamo sul pulsante Scegli

Selezionare la cartella

Figura 6. Selezionare la cartella

La finestra, Select folder…, si chiude e si ritorna alla schermata del programma. Ora sotto la scritta Current path possiamo vedere il percorso indicato

Percorso stabilito

Figura 7. Percorso stabilito

 

Se andiamo a controllare, vediamo che, nella cartella che abbiamo scelto, sono presenti le cartelle create durante la fase di installazione e le nuove cartelle, create in automatico dal programma

Cartelle create in automatico

Figura 8. Cartelle create in automatico

 

  • possiamo utilizzare diversi tipi di mappe;
  • possiamo creare, scaricare e memorizzare dati relativi alle nostre escursioni;
  • possiamo inserire i dati relativi all’altitudine della zona di nostro interesse;
  • il routing permette di creare tracce in modo automatico. Questo può essere fatto in diversi modi.

Vedremo nel dettaglio come utilizzare tutte queste funzionalità.

Iniziamo caricando e visualizzando una mappa.

 

3 Visualizzare una mappa online

Commenti  

0 #1 spazio di lavoroneobios 2018-09-03 20:47
Ciao e complimenti per i tutorial su Qmapshack!
Ho un problema: importando una marea di tracce, l'area di lavoro diventa incasinata; ho chiesto agli autori di permettere la creazione di cartelle ove poter raggruppare le tracce: mi hanno risposto che esiste gia' tale possibilita', "basta usare i database" ...
Non è che potresti dirmi come fare tale cosa? Non ne vengo fuori!

Ti ringrazio in anticipo, ciao!
Citazione
0 #2 DatabaseAnerina 2018-09-04 12:28
Citazione neobios:
Ciao e complimenti per i tutorial su Qmapshack!
Ho un problema: importando una marea di tracce, l'area di lavoro diventa incasinata; ho chiesto agli autori di permettere la creazione di cartelle ove poter raggruppare le tracce: mi hanno risposto che esiste gia' tale possibilita', "basta usare i database" ...
Non è che potresti dirmi come fare tale cosa? Non ne vengo fuori!

Ti ringrazio in anticipo, ciao!

Grazie per la richiesta. A breve scriverò un articolo sull'argomento
Citazione

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie policy cliccando sull'apposito pulsante