Crea sito

Creare una cartella. Creare e modificare un file

Lasciamo per ora lo studio di Ubuntu e iniziamo a imparare come archiviare i dati nella memoria del nostro computer. É molto importante archiviare i dati in modo ordinato senza spargerli casualmente all'interno della memoria del computer. Cerchiamo di capire, quindi, come si fa ad inserire un documento in una cartella e ad effettuare delle modifiche su di esso dopo averlo salvato. Prima di tutto però, dobbiamo capire cos'è una cartella e cos'è un file. Una cartella ha la stessa funzione delle cartellelline di carta che compriamo in cartoleria e utilizziamo per mettere i nostri fogli

Cartella reale e virtuale

Figura 79. Cartella reale e cartella virtuale

 

All'interno delle cartelle che abbiamo nelle nostre case mettiamo i nostri documenti. Un file può essere paragonato ad un foglio che inseriamo in una cartella. Questo foglio può contenere un disegno, del testo, ecc. ecc. Così anche i file possono essere di testo quando contegono del testo, di immagine quando contengono un'immagine ecc. ecc.

 

CREARE UNA CARTELLA

Facciamo ora un esercizio per capire come si possono archiviare in modo ordinato i dati. Creiamo all'interno della cartella Prova, che abbiamo creato in precedenza e messo sul Desktop, la cartella Raccoglitore. Dentro la cartella Raccoglitore, creiamo il file Non dimenticare! Vediamo il procedimento da seguire. Facciamo doppio clic sopra la cartella Prova per entrare nella cartella. Una volta che siamo dentro la cartella, creiamo una nuova cartella utilizzando la combinazione di tasti da tastiera SHIFT + CTRL + N. Chiamiamo la cartella appena creata Raccoglitore. Dopo aver assegnato il nome alla cartella, digitiamo INVIO o clicchiamo in uno spazio vuoto all'interno della finestra.

 

CREARE UN FILE E INSERIRLO IN UNA CARTELLA

Bene, ora dobbiamo creare il file Non dimenticare! e lo dobbiamo inserire dentro la cartella Raccoglitore che abbiamo appena creato. Creiamo questo file utilizzando il programma Editor di testo, un'applicazione che si utilizza per scrivere del semplice testo. Apriamo la Dash e cerchiamo l'applicazione. Nella casella di ricerca scriviamo Editor di testo e già dalle prime lettere inserite vediamo comparire l'icona dell'applicazione rappresentata da un foglio di carta e una matita

Editor di testo

Figura 80. Editor di testo

 

Mandiamo in esecuzione l'applicazione facendo clic sull'icona. Si apre la finestra del programma dove possiamo vedere un grande riquadro bianco. In questo riquadro appare il testo che digitiamo sulla tastiera. La barretta verticale che vediamo lampeggiare, in alto a sinistra, è il cursore. Esso indica il punto esatto in cui appare il testo quando digitiamo. Digitiamo sulla tastiera La prossima volta portare un quaderno. Per poter scrivere le lettere maiuscole, in questo caso la L, dobbiamo tenere premuto il tasto SHIFT (o delle maiuscole) rappresentato da una freccia verso l'alto e che si trova, sulla tastiera, sopra il tasto CTRL (in basso a destra). Contemporaneamente dobbiamo premere la lettera che vogliamo scrivere in maiuscolo. Dopo aver scritto le lettere La, per poter fare lo spazio dobbiamo utilizzare la BARRA SPAZIATRICE, il tasto più grande che troviamo nella tastiera. Continuiamo a scrivere, il resto della frase, sino a quando non abbiamo terminato. Se durante la digitazione commettiamo degli errori possiamo utilizzare il tasto BACKSPACE per cancellare i caratteri che si trovano alla sinistra del cursore. Questo tasto si trova sopra il tasto INVIO. Se vogliamo cancellare un carattere premiamo una volta il tasto BACKSPACE, se vogliamo cancellare più caratteri lo possiamo tenere premuto. Se abbiamo la necessità di cancellare i caratteri che si trovano alla destra del cursore, possiamo premere il tasto CANC

Creazione del file

Figura 81. Creazione del file

 

Dopo che abbiamo inserito la nostra frase, dobbiamo salvare il file altrimenti non ne resta traccia sul nostro computer perché, per ora, il testo creato, si trova solo sulla memoria RAM. Infatti quando spegniamo il computer, il contenuto della memoria RAM viene perso. Spostiamoci in alto nella barra dei menù e scegliamo File Salva come... Si apre una nuova finestra. Dobbiamo assegnare il nome al file. Dobbiamo inserire la scritta Non dimenticare! dove appare la scritta Documento senza titolo 1. Ogni volta che vogliamo assegnare un nome ad un file, dobbiamo inserirlo in questa casella. Come possiamo vedere la scritta è evidenziata in arancione, quindi basta semplicemente inserire il nome del file. In questo modo il nome, Documento senza titolo 1, assegnato in automatico dal programma al file, viene sostituito con il nome che inseriamo. Digitiamo Non dimenticare!. Il passo successivo è quello di scegliere in quale cartella andare a posizionare questo file. Sappiamo che dobbiamo posizionare il file all'interno della cartella Raccoglitore, che si trova dentro la cartella Prova, la quale, a sua volta, si trova sul Desktop. Per fare questo clicchiamo su uno dei segnalibri presenti nel riquadro Risorse, in particolare clicchiamo sul segnalibro Scrivania. Vi ricordo che Desktop, in italiano, significa scrivania

Risorse

Figura 82. Risorse

 

Nel riquadro più grande viene mostrato il contenuto della cartella Scrivania. Infatti vediamo la cartella Prova. Facciamo doppio clic su Prova per entrarci dentro e infine doppio clic su Raccoglitore. Adesso in alto possiamo leggere

Salva nella cartella: anerina/Scrivania/Prova/Raccoglitore

anerina è il nome della home del profilo che stiamo utilizzando. Clicchiamo sul pulsante Salva che si trova in basso a destra

Finestra di salvataggio file

Figura 83. Finestra Salva come

 

Abbiamo salvato il file all'interno della cartella Raccoglitore. Andiamo a verificare se il file è presente facendo doppio clic sulla cartella Prova, per entrare al suo interno, e facendo doppio clic su Raccoglitore, per entrare al suo interno, ed ecco il file appena salvato

Contenuto cartella raccoglitore

Figura 84. Contenuto cartella raccoglitore

 

Per chiudere il programma e di conseguenza il file appena salvato, possiamo utilizzare due metodi. Clicchiamo con il tasto destro sull'icona dell'Editor di testo nel Launcher e dal menù contestuale che appare scegliamo la voce Esci oppure andiamo nella barra dei menù, nella finestra del programma, alla voce File → Esci.

 

MODIFICARE UN FILE

Vediamo ora come si modifica un file precedentemente creato. Supponiamo di voler modificare il file Non dimenticare! e di voler aggiungere all'interno del file le parole e una penna. in modo che la frase completa sia La prossima volta portare un quaderno e una penna. La prima cosa da fare è aprire il file. Ci spostiamo all'interno della cartella Raccoglitore, cliccando sull'icona File, sul Launcher e facciamo doppio clic sul file Non dimenticare! In questo modo si apre il file. ATTENZIONE!!! Dobbiamo fare doppio clic sull'immagine perché se facciamo doppio clic sulla scritta Non dimenticare! il computer “pensa” che vogliamo cambiare il nome al file. Il cursore lampeggia alla fine della frase. Digitiamo, preoccupandoci di lasciare l'apposito spazio, e una penna.. Notiamo che nella barra del titolo compare, alla sinistra del nome del file, un asterisco. Questo asterisco indica che il file è stato modificato e che le modifiche non sono state salvate

File modificato

Figura 85. File modificato

 

Per poter salvare le modifiche di un file dobbiamo andare sulla barra dei menù e scegliere la voce File Salva. Infatti per salvare le modifiche è sufficiente cliccare sulla voce Salva dal momento che il nome è già stato assegnato precedentemente.

Come possiamo notare ora nella barra del titolo non compare più l'asterisco perché tutte le modifiche sono state salvate

Modifiche salvate

Figura 86. Modifiche salvate

 

Chiudiamo il programma cliccando sulla X in alto a sinistra.

 

12 File system

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie policy cliccando sull'apposito pulsante